Bandiera Blu 2017

FEE

La FEE, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l'Educazione Ambientale) fondata nel 1981, è un'organizzazione internazionale non governativa e non-profit con sede in Danimarca.

La FEE agisce a livello mondiale attraverso le proprie organizzazioni ed è presente in più di 73 paesi nel mondo (in Europa, Nord e Sud America, Africa, Asia e Oceania).L'obiettivo principale dei programmi FEE è la diffusione delle buone pratiche ambientali, attraverso molteplici attività di educazione, formazione e informazione per la sostenibilità.I programmi internazionali FEE hanno il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell'ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale per l’educazione ambientale e l’educazione allo sviluppo sostenibile.La FEE Italia, costituita nel 1987, gestisce a livello nazionale i programmi: Bandiera Blu, Eco-Schools, Young Reporter for the Environment, Learning about Forests e Green Key.Le attività della FEE Italia sono certificate secondo la norma ISO 9001-2008.

LA BANDIERA BLU

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale istituito nel 1987 nell’ Anno europeo dell’Ambiente e che viene assegnato ogni anno in 73 paesi, inizialmente solo europei, più recentemente anche extra-europei.  Bandiera Blu è un eco-label volontario per la certificazione di qualità ambientale delle località turistiche balneari.L’obiettivo principale del programma è promuovere nei Comuni rivieraschi una conduzione sostenibile del territorio, attraverso una serie di indicazioni che mettono alla base delle scelte politiche l’ attenzione e la cura per l’ambiente.Ai fini della valutazione, la qualità delle acque di balneazione e considerata un criterio imperativo, solo le località le cui acque sono risultate eccellenti, possono presentare la propria candidatura.Tra gli altri criteri presi in esame si trovano anche: la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, la regolamentazione del traffico veicolare, la sicurezza ed i servizi in spiaggia.

ARTA ABRUZZO

L’ARTAAgenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente della Regione Abruzzo, viene istituita con l’approvazione della Legge Regionale n. 64/98. La legge attua organicamente quanto disposto dalla L. n. 61 del 21 gennaio 1994, che, insieme all’istituzione dell’ANPA, - Agenzia Nazionale per la Protezione dell’Ambiente - provvede alla riorganizzazione dei controlli ambientali. 

Nel gennaio 2000 l’Agenzia viene poi formalmente costituita e inizia la sua attività, utilizzando le risorse umane e strumentali degli ex P.M.I.P. (Presidi Multizonali di Igiene e Prevenzione) delle USL.

L’attività di prevenzione, protezione e tutela ambientale che viene affidata all’ARTA dalla L.R. 64/98, è complessa e specialistica; in particolare tra le competenze istituzionali sono compresi:

Compiti e funzioni in materia di controlli e monitoraggio ambientale di fattori fisici, chimici, geologici e biologici, in materia di rifiuti, inquinamento acustico, di qualità dell’aria, delle acque e del suolo; 
Compiti e funzioni in materia di formazione ed educazione ambientale; 
Predisposizione di studi, ricerche, pareri in materia di prevenzione, protezione e tutela ambientale anche in collaborazione con le Università della Regione, in applicazione del D.P.R. 203/88, del D.Lgs. 22/97, del D. Lgs. 152/99 ecc.; 
Attività di studio, ricerca e controllo dell’ambiente marino e costiero; degli aspetti fitosanitari del verde pubblico e delle Aree Naturali Protette nonché dei prodotti agricoli esposti ad inquinamento; 
Svolgimento di attività di supporto tecnico scientifico per conto della Regione, Enti Locali (Province e Comuni), per le attività connesse all’approvazione di progetti e al rilascio di autorizzazioni in materia ambientale; 
Rilascio di certificazioni ambientali quali: EMAS, ISO 14001, V.A.S. (Valutazione Ambientale Strategica), V.I.A. (Valutazione Impatto Ambientale; 
Collaborazione con l’ANPA e partecipazione a programmi comunitari e nazionali di ricerca e sviluppo in campo ambientale; 
Funzioni inerenti le attività di laboratori deputati al controllo ufficiale dell’acqua destinata ad uso umano; 
Gestione del sistema telematico di documentazione legislativa e tecnico-scientifica in materia di prevenzione e tutela dell’ambiente; 
Prestazioni a favore di privati purchè le stesse non risultino incompatibili dal punto di vista dell’imparzialità che l’Agenzia è tenuta a garantire nell’esercizio dei compiti di istituto; 
Erogazione di servizi per il conseguimento dei fini istituzionali anche in rapporto a progetti predisposti da Enti territoriali che prevedono oneri a carico dell’utente.

http://www.artaabruzzo.it

Analisi balneazione

Parametri monitorati

Il D.M. 56/09 fornisce precise indicazioni in merito ai parametri da monitorare per acque fluviali e lacustri.

Per le acque fluviali, si eseguono i seguenti monitoraggi:

  • macrobenthos, diatomee, macrofite e pesci con cadenza trimestrale;
  • parametri chimico-fisici appartenenti all’elenco di priorità (Tab1/B del D.M. 56/2009) con cadenza mensile e, quando possibile, in coincidenza con campionamento di macroinvertebrati o diatomee;
  • sostanze chimiche non appartenenti all’elenco di priorità (Tab1/B del D.M. 56/2009) con cadenza trimestrale;
  • prodotti fitosanitari con cadenza mensile.

Per quanto concerne i laghi, va premesso che l’unico lago naturale abruzzese è il lago di Scanno, che è quindi l’unico soggetto al monitoraggio dei protocolli biologici oltre che dei parametri chimico-fisici, dei parametri chimici aggiuntivi e del fitoplancton. Anche per i laghi, comunque, le sostanze chimiche analizzate sono state scelte fra quelle appartenenti all’elenco di priorità (Tab1/A del D.M. 56/2009) e quelle non appartenenti all’elenco di priorità (Tab1/B del D.M. 56/2009); in entrambi i casi il monitoraggio ha cadenza bimestrale.

I parametri e le frequenze previste dall’All. 1 del D.M. 56/09 per fiumi e laghi sono riportati nella tabella scaricabile al link seguente.

Tab. 3.6 All. 1 al D.M. 56/09

PUNTI DI PRELIEVO FOSSACESIA:

800 M A NORD FOCE FIUME SANGRO

800 m a Nord Foce Fiume Sangro

ZONA ANT. KM 489,100 SS16 ( ALTEZZA BAYA VERDE) 

Zona Ant. Km 489100 SS16 

 

75 M A SUD EX STAZIONE FS FOSSACESIA MARINA

 

75 m a Sud ex Stazione FS Fossacesia Marina

IL MARE DI FOSSACESIA PROMOSSO A PIENI VOTI

La Fee, la Fondazione per l’Educazione Ambientale, ancora una volta, e per il 16° anno consecutivo, premia il mare di Fossacesia conferendo alla città la Bandiera Blu 2017.

La Bandiera Blu e’ stata riconosciuta a tutto il litorale di Fossacesia (5 km di spiaggia), uno dei pochi casi in Italia in cui vengono premiate tutte le spiagge di un Comune. La consegna ufficiale è avvenuta lunedì 8 maggio 2017, presso la sede del CNR a Roma. A ritirarla c’erano il Sindaco di Fossacesia, Enrico Di Giuseppantonio, ed il Vice Sindaco, con delega al Turismo, Paolo Sisti.

È una grandissima soddisfazione il poter ricevere per il 16' anno consecutivo la bandiera blu - dichiara Enrico Di Giuseppantonio, Sindaco di Fossacesia-Questo prezioso sigillo rappresenta per noi un importantissimo obiettivo per il quale lavoriamo tutto l'anno al fine di offrire innanzitutto agli amanti del nostro mare acque sicure in cui poter bagnarsi, ma anche una serie di servizi utili ed idonei per il rispetto della tutela ambientale e la promozione del turismo." Per l'anno 2017, 163 sono i comuni in tutta Italia a ottenere da parte della Fee il prestigioso sigillo, due in più rispetto all'anno scorso. Il programma prevede il rispetto di una serie di severi parametri sia in tema di acque di balneazione, sia in tema di attività legate all'ambiente come ad esempio la raccolta differenziata ed i servizi turistici. "Ancora una volta il conferimento della bandiera blu ci testimonia che le nostre scelte ed azioni in tema di ambiente e turismo sono corrette - commenta l'Assessore al turismo del Comune di Fossacesia, Paolo Valentino Sisti- e questo ci spinge a proseguire in questa direzione con l'obiettivo però di raggiungere standard di qualità sempre maggiori" Domani 9 Maggio alle ore 11.30 nella piazza centrale di Fossacesia l'Amministrazione Comunale ha voluto organizzare la cerimonia " Alzabandierablu", un evento ideato per festeggiare tutti insieme la conquista della bandiera blu. Saranno presenti alla cerimonia le forze dell'ordine, le associazioni cittadine, i balneatori e gli alunni dell' istituto comprensivo. "Vogliamo festeggiare tutti insieme, subito, il conferimento della 16 Bandiera Blu - concludono il Sindaco Enrico Di Giuseppantonio e l'Assessore al turismo Paolo Valentino Sisti- ed ecco perché abbiamo deciso di organizzare questa cerimonia. Il mare pulito è un diritto di tutti e la bandiera blu è un bene di tutti e con tutti vogliamo festeggiarla perché l'averla conquistata è il risultato dell'impegno di tutti noi"

IMG-20170508-WA0024

 

 

Comune di Fossacesia
Via Marina, 18 - 66022 Fossacesia (CH)
Tel 0872.62221 - Fax 0872.622237
Mail: protocollo@comune.fossacesia.ch.it - PEC: comune@pec.fossacesia.org
Copyright © 2013 Comune di Fossacesia - Developed by "Orel"